Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

CONCERTO ROMANO, SEICENTISSIMA

Data:

30/10/2021


CONCERTO ROMANO, SEICENTISSIMA

In occasione della 49 edizione del Festival Cervantino, l’Istituto Italiano di Cultura di Cittá del Messico presenta al pubblico del festival l’ensamble Concerto Romano che con il programma Seicentissima ci porterá nelle appassionate atmosfere musicali della Roma barocca del Seicento.

Sabato 30 ottobre, h. 21:00

Teatro Juárez, Guanajuato, GTO

Prenota il tuo biglietto su https://festivalcervantino.gob..mx 

Lo stupore visivo degli affreschi, dei quadri, delle architetture barocche dell’Urbe, che tutti conosciamo, possedeva in realtá una spettacolare controparte sonora che il tempo ha relegato spesso in secondo piano. Tuttavia la musica che si componeva a Roma ha la stessa esuberanza e spettacolaritá degli affreschi di Pietro da Cortona e dei marmi del Bernini. Le ricche biblioteche romane traboccano di gemme musicali poco conosciute, riscoperte da Concerto Romano che ha restituito loro nuova vita. Il concerto prevede l’esecuzione di partiture di Claudio Monteverdi e di Giacomo Carissimi, come pure dei meno noti Luigi Rossi, Marcantonio Pasqualini, Biagio Marini e Carlo Caproli.

Denominatore comune dei brani che verranno eseguiti é l’amore. In quanti modi si parla d'amore nel Seicento musicale italiano? Roma e Venezia, metropoli accomunate da una forte identità culturale, vivono un secolo di avanguardia musicale, in cui, come in una New York jazzistica del Novecento, le composizioni sull'amore si producono e consumano ad alto ritmo, con uno standard qualitativo enorme.

La passione amorosa, con i suoi eccessi e con le sue stravaganze pervade ogni aspetto della vita culturale romana e si esprime nei colori, nei marmi e in architettura. E la musica intona questi sentimenti così articolati e "moderni": non solo idiiliaci, ma spesso, cinici, o sagaci, disperati o leggeri. Perfino quando si cantano i pericoli dell'amore o le immoralità mondane, si esprime bellezza e passione.

Alessandro Quarta, direttore e compositore, dedica particolare attenzione al repertorio vocale rinascimentale e barocco nel programma concertistico del suo ensemble Concerto Romano. È uno specialista della musica del XVII e XVIII secolo, motivo per cui è stato direttore ospite di concerti tenuti in importanti sedi e festival in Italia, Austria, Germania, BeneLux, Svizzera e Stati Uniti. Quarta, con Concerto Romano, ha inciso tre CD per l'etichetta Christophorus. Ha ricevuto il Prix Caecilia 2015 e il premio Diapason d'Or. Dal 2007 è docente di canto madrigalistico presso i Laboratori Internazionali di Musica Antica della Fondazione Italiana per la Musica Antica, dove tiene anche, dal 2013, una masterclass sull'oratorio romano del Seicento. Dal 2017 è direttore artistico del Festival internazionale Urbino Musica Antica.

CONCERTO ROMANO, creato e diretto da Alessandro Quarta, è nato attorno ad un progetto legato al compositore romano Francesco Foggia (1604-1688). La riscoperta della vasta opera di questo compositore ha incontrato un grande favore da parte del pubblico e degli addetti ai lavori. Questo primo passo ha segnato quella che sarebbe stata la linea del gruppo: occuparsi della musica della sua città.

Dopo il grande successo ottenuto nel 2009 nella rassegna Tage Alter Musik Herne (Germania), il CONCERTO ROMANO è stato presente in molte stagioni concertistiche in Italia (Accademia Filarmonica Romana, Concerti al Quirinale, Sagra Musicale Umbra, Società del Quartetto di Milano), Austria (Musica Sacra St. Pölten, Resonanzen, Styriarte, Wiener Konzerthaus), Belgio (De Bijloke Gent), Germania (Herrenchiemsee Festspiele, Händel-Festspiele Karlsruhe, Kölner Philharmonie, Mozartfest Würzburg, Rheingau Musik Festival, RheinVokal, WDR-Funkhaus), Holland (Musica Sacra Maastricht) e Svizzera (Festival Alter Musik Zürich). Nel 2017 ha debuttato tra l’altro a AEQUINOX Musiktage, Boston Early Music Festival, Händel Festspiele Göttingen, Händel Festspiele Halle, IMAGO DEI Krems, Musikfest Bremen, Musikfest Stuttgart, Thüringer Bachwochen e nel Muziekgebow di Amsterdam. Nel 2018 ha partecipato al Festival Resonanzen (Konzerthaus) di Vienna, al Musikfest Bremen, ha aperto il La Valletta Baroque Festival di Malta e i Vesperali di Lugano e del Duomo di Firenze.

CONCERTO ROMANO ha inciso per la casa discografica Christophorus records Luther in Rom, Sacred Music for the Poor, Bernardo Pasquini: La Sete di Christo, ottenendo nel 2015 la nomina per il Preis der Deutschen Schallplattenkritik tedesco e vincendo nel 2015 il Prix Caecilia belga e nel 2016 il “Diapason d’Or découverte” francese.

www.concertoromano.com 

Informazioni

Data: Sab 30 Ott 2021

Orario: Alle 21:00

Ingresso : Libero


Luogo:

Teatro Juárez, Guanajuato, GTO

1354