Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Gennaro Lauro, Danza

Data:

04/08/2022


Gennaro Lauro, Danza

Giovedì 4 agosto 2022, Aula Magna, Istituto Italiano di Cultura

Coreografia: Mondo

Produzione: Sosta Palmizi/Cie Meta-Lauro

Partners: KommTanz/Abbondanza Bertoni 2019, FabbricAltra - Schio

Progetto selezionato tra i ’40 Winks’ di Aerowaves 2021

Il danzatore Italiano Gennaro Lauro, per seconda volta invitato al Festival Internazionale di Danza Contemporanea di Città del Messico FIDCDMX, presenta la sua nuova coreografia “Mondo”. Con le sue proprie parole: “Mondo significa terra, ma anche il gioco della ‘campana’ ed è l’opposto di immondo. Questa ricerca muove dall’osservazione di ciò che definirei la supremazia del risultato. Le nostre foto, i nostri curriculum, i nostri profili: immagini, istanti, punti d’arrivo, risultati, che pretendiamo essere una definizione o una versione definitiva di noi stessi. La nostra smania di compimento. Il nostro desiderio di essere qualcosa per sempre. O di essere cose tout court. Poi c’è il respiro. Quell’atto continuo e implacabile che ci accompagna per tutta la vita, senza altro fine se non il semplice e mero fatto di tenerci in vita. ‘Mondo’ significa questo per me. La resistenza di un bambino che gioca a campana in un cortile. La purezza mai definitiva che emerge dall’atto continuo di scolpirsi. La totalità dei fatti e non delle cose”.

Gennaro Lauro ha lavorato come interprete dal 2013 per le compagnie italiane Sosta Palmizi (Sulla Felicità), di cui è artista associato, e Atacama (Un bambino), nelle creazioni di Romeo Castellucci, Moses und Aron, per l’Opéra di Parigi e il Teatro Real di Madrid, e Tannhäuser per il Bayerische Staatsoper di Monaco e l’NHK di Tokyo. Ha danzato, inoltre, nella creazione Zaoum di Cindy Van Acker, oltre che in Visseuse Éléctrique di Flora Gaudin e in Liminal di Fabian Ruiz del Circo El Grito. Ha partecipato ai progetti cinematografici di Arnold Pasquier e Jérôme Walter Gueguen. Dal 2018 lavora a creazioni proprie. Sarajevo – la strage dell’uomo tranquillo, finalista del Premio Equilibrio 2018 e selezionato per la Vetrina Anticorpi XL 2018 oltre che tra i ’40 Winks’ di Aerowaves 2019. Mondo, coproduzione franco-italiana, selezionata per la Vetrina Anticorpi XL 2020 e tra i ’40 Winks’ di Aerowaves 2021. Per questa creazione è stato residente presso KommTanz/Cie Abbondanza-Bertoni e FabricAltra di Schio. Al momento lavora a un nuovo progetto di creazione, ZugZwang, in collaborazione con Elisabetta Lauro.

Informazioni

Data: Gio 4 Ago 2022

Orario: Alle 19:00

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura

1477